AMATORI. CON LA GARA DA SOTTO IL MONTE A FONTANELLA E’ SCATTATA LA STAGIONE 2024

0
283

Come ormai da tradizione la gloriosa società del Team Breviario di Bonate Sopra, nel giorno che precede la Pasqua, organizza la manifestazione che prende l’avvio dal Centro Sportivo della città natale del Papa Buono Giovanni XXIII, per concludersi in località Fontanella, al termine di un’arcigna ascesa di circa 1700 metri, con punte che sfiorano il 17% di pendenza.

I partecipanti già messi a dura prova dal circuito tutt’altro che banale, da ripetere più volte a seconda delle categorie in gara, danno il meglio sulle rampe che portano al traguardo e che vedono svettare i migliori del lotto.

La prova Orobica oltre alla stagione 2024 inaugura il “Giro delle Provincie Lombarde“, da questa stagione intitolato al due volte iridato Gianni Bugno, e rappresenta un primo banco di prova in vista della prova tricolore che avrà luogo a fine Giugno in Provincia di Varese, che vedrà i migliori interpreti Nazionali andare a caccia delle ambitissime maglie tricolori in palio: in quella occasione, come accade da qualche anno a questa parte, la Struttura Amatoriale Lombarda guidata da Gianluca Piazzai con la supervisione del Consigliere Regionale Gianluca Londoni, predisporrà una rappresentativa ufficiale del Comitato Regionale Lombardo che gareggerà con l’ambitissima maglia della Lombardia,

Primi a partire, come ormai consuetudine, agli ordini del Direttore di Corsa Angelo Maffioletti sono gli atleti più esperti: svetta a Fontanella il Master 5 Marco Vallante  (Asnaghi Cucine) che sul traguardo precede il compagno di colori Paolo Calabria al termine di una cavalcata condotta in coppia per gran parte della gara: terzo al traguardo giunge a debita distanza il Master 5 Giorgio Rapaccioli ( Team Stocchetti).

Terminata la prima gara prendono l’avvio gli atleti più giovani, molti dei quali dal recente passato agonistico: lo spettacolo offerto è di primissimo livello, degno di palcoscenici più ambiti.

Vince al termine dell’ascesa finale l’EliteMaster Francesco Di Bratto  ( Team BCP Bike ASD ) che precede il compagno di colori l’EliteMaster  Nicolò Ghielmetti ( Team BCP Bike ASD) e l’EliteMaster Giovanni Restelli ( Drali Zerosbatti).

Nelle varie categorie in gara la vittoria è andata a

Francesco Di Bratto  ( Team BCP Bike ASD ) negli EliteMaster

Andrea Martelli ( Team Unipack) nei Master 1

Stefano Arigoni (Ex3motrue Racing (TCT) nei Master 2

Claudio Gandini (Croce Verde Pavese) nei Master 3

Andrea Rigoni (Flandres Love) nei Master 4

Marco Vallante ( Asnaghi Cucine)  nei Master 5

Ivan Michele Stefanizzi (Ciclisti Dergano) nei Master 6

Paolo Giovanni Previtali (Team Breviario) nei Master 7

Cosimo Damiano Russo (VC Cassano) nei Master 8

Lo scontato ringraziamento va alla Famiglia Breviario, ormai da anni motore dell’attività amatoriale in Lombardia, che con la propria opera ha permesso il rilancio della Federazione Ciclistica Italiana in ambito amatoriale, con risultati che negli anni sono andati al di là di ogni più rosea aspettativa, portando nuove gare anche per il settore giovanile e alla Famiglia Bertò per aver voluto ricordare Gianfranco, grande atleta per molti lustri.

Il ringraziamento va esteso a tutti i volontari che hanno operato per la perfetta riuscita della gara, al Consigliere Federale Gianantonio Crisafulli sempre operativo sul campo, al direttore di corsa Angelo Maffioletti, al Presidente di giuria Moreno Locatelli e al giudice d’arrivo Alessandra Bonandrini.

Seconda prova del “3° Giro delle Provincie Lombarde-System Cars-Gianni Bugno” domenica 21 Aprile a Legnano (MI) dove verranno assegnate le maglie del Campionato Lombardo strada per gli atleti tesserati in società affiliate alla Federciclismo Lombardia.

Prima però la Struttura Amatoriale sarà impegnata in trasferta nella vicina provincia di Novara, dove Domenica 7 Aprile a Castelletto Ticino avrà luogo una prima assoluta per il territorio Piemontese: il “1° Memorial Salmoiraghi” rappresenterà oltre che il ritorno in campo amatoriale della vicina Regione Piemontese, anche al prima occasione per quel territorio di abbinamento fra una gara amatoriale e una giovanile.

Dopo le categorie amatoriali si sfideranno infatti i ragazzi delle categorie giovanili: format sperimentale e chiuso ad un numero massimo di 200 atleti per le categorie Master, che si sfideranno in una unica prova aperta a tutte le categorie, con ricchissima premiazione assoluta, che vedrà assegnati i riconoscimenti ai primi 25 atleti classificati senza distinzione di categorie.