LUTTO. Addio a Mario Dagnoni papà di Cordiano

| 6 Agosto 2015

Mario DagnoniDifficile è riassumere e raccontare il personaggio Mario Dagnoni classe ’35, uomo di successo sia nel lavoro che nello sport. Nato a Segrate il 25 luglio del 1935 figlio di operai, negli anni giovanili Mario riesce ad abbinare al quotidiano lavoro da meccanico la passione per la bicicletta praticando ciclismo a livello agonistico e distinguendosi sia in pista che in strada. Nel 1961 dopo essere stato capoofficina da dipendente decide con intraprendenza e determinazione di mettere a profitto la sua esperienza nel settore dei riduttori e degli ingranaggi e fonda la DARI MEC società per la costruzione di ingranaggi. L’ascesa dell’Azienda DARI MEC prosegue di pari passo con l’impegno profuso da Mario consolidandosi ai vertici del panorama europeo. Lo sviluppo del mercato ha portato la società ad avere un nutrito staff di personale specializzato ed un giro d’affari in linea con la globalizzazione dei mercati con una quarantina di dipendenti e numerosi collaboratori esterni. Inevitabile il coinvolgimento dei figli Cordiano, Sergio e Christian che sono divenuti punti di riferimento indispensabili in azienda per ciò che concerne i settori del commercio, produzione ed amministrazione. Presidente del Consorzio Piste Milanesi Dagnoni vanta al pari di tutti i grandi appassionati un passato come corridore dilettante, un ciclista dai discreti risultati che però trova la sua realizzazione in moto… una moto da stayer che gli ha permesso di correre ben 39 campionati del Mondo (tra professionisti e dilettanti) con al rullo i migliori nomi del ciclismo e una cinquantina di 6 Giorni inanellando ben 28 maglie tricolori e tre record mondiali. (da tuttobiciweb)

Al presidente facente funzioni Cordiano Dagnoni e alla sua famiglia vanno le più sincere condoglianze del Comitato Regionale Lombardo.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.