DPCM 8 MARZO 2020

| 9 Marzo 2020

Il Comitato Regionale Lombardia della Federazione Ciclistica Italiana invita tutti i propri affiliati e tesserati ad attenersi scrupolosamente alle norme del DPCMallegato.

Si fa appello alla responsabilità di tutti nel voler comprendere la difficoltà del momento e si prega di adeguarsi alle norme di seguito riportate per pronto riscontro:

[…]

        Art. 1

Misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e

nelle  province  di  Modena,  Parma,  Piacenza,  Reggio  nell’Emilia,

Rimini,    Pesaro    e    Urbino,    Alessandria,    Asti,    Novara,

      Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia.

  1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi  del  virus

COVID-19 nella regione Lombardia e nelle province di  Modena,  Parma,

Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e  Urbino,  Alessandria,

Asti,  Novara,  Verbano-Cusio-Ossola,  Vercelli,  Padova,  Treviso  e

Venezia, sono adottate le seguenti misure:

    a) evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in

uscita dai territori di cui al presente articolo, nonche’ all’interno

dei medesimi territori, salvo che per  gli  spostamenti  motivati  da

comprovate esigenze lavorative  o  situazioni  di  necessita’  ovvero

spostamenti per motivi di salute. E’ consentito il rientro presso  il

proprio domicilio, abitazione o residenza;

[…]

d) sono sospesi gli eventi e le  competizioni  sportive  di  ogni

ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.  Resta  consentito

lo svolgimento dei predetti  eventi  e  competizioni,  nonche’  delle

sedute  di  allenamento  degli  atleti  professionisti  e  atleti  di

categoria  assoluta  che  partecipano  ai   giochi   olimpici   o   a

manifestazioni nazionali o internazionali,  all’interno  di  impianti

sportivi utilizzati  a  porte  chiuse,  ovvero  all’aperto  senza  la

presenza di pubblico. In  tutti  tali  casi,  le  associazioni  e  le

societa’ sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono  tenute

ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione

del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli

accompagnatori che vi partecipano;”

Sono esentati,  come da Decreto, esclusivamente gli  “atleti professionisti e atleti di categoria assolutache partecipano ai Giochi olimpici o a manifestazioni nazionali o internazionali”, comunque tenuti ad elevati controlli sanitari.

Non possono beneficiare di tale esenzione gli atleti delle società sportive che svolgono attività giovanile che dovranno pertanto attenersi alla normativa sopra riportata.


Sarà nostra cura tenervi prontamente aggiornati in ordine ad eventuali modifiche o norme di attuazione inerenti il suddetto decreto, specie in ambito sportivo.

Ringraziandovi sin d’ora per l’impegno e la responsabilità  in questo comune momento di difficoltà, porgiamo cordiali saluti.

Il Presidente Cordiano Dagnoni

Categoria: News

I commenti sono chiusi.