TRICOLORI MASTER. OTTIMI RISULTATI PER LA RAPPRESENTATIVA DELLA LOMBARDIA

| 15 Giugno 2021

E’ stato veramente significativo il riscontro partecipativo al Campionato Italiano Strada Master svoltosi nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 giugno a Somma Lombardo, con 345 iscritti e 313 partenti alle quattro prove previste dalla manifestazione tricolore.

La prova valida per l’assegnazione dei titoli italiani si è svolta grazie all’impegno del VC Sommese con il sapiente coordinamento di Silvio Pezzotta e con la fattiva collaborazione delle autorità locali, che hanno accolto con entusiasmo la manifestazione riservata ai tesserati della Federazione Ciclista Italiana afferenti alle categorie amatoriali. Un doveroso ringraziamento per la riuscita dell’evento va a Secondo Mona, sponsor della manifestazione.

Teatro di gara un percorso sicuramente impegnativo, con molte insidie tecniche e altimetriche che hanno movimentato le varie competizioni, premiando sempre gli attaccanti e i meritevoli.

Sabato 12 giugno, dopo il graditissimo e mattiniero saluto del Presidente della FCI, Cordiano Dagnoni, le 4 tornate sul circuito di gara e il tratto conclusivo verso Somma Lombardo ha impegnato per 81 km gli atleti delle categorie M3, M4, M5 ed M6.

I primi a partire sono stati M5 ed M6, puntualissimi alle ore 13.00. La prova si è movimentata al secondo giro, quando un’azione di pochi elementi ha preso piede tanto da anticipare il gruppo sul rettilineo di arrivo. Il tracciato ha effettuato una significativa selezione con solo 37 atleti, sui 95 partenti, che hanno concluso la prova. La maglia tricolore è andata a Fabio Zamboni (Ciclisti Eurovelo) per la categoria M5 e a Daniele Magagnotti (Avesani) per la fascia M6.

La rappresentativa lombarda si è ben difesa con il secondo posto di Elio Colombo nella M6, e il piazzamento nella top ten di Luca Magagnin (GS Trabattoni), quinto, e di Fabio Antonio Castoldi (US Legnanese), nella M5. Presente nello schieramento verde e bianco anche “El Diablo” Claudio Chiappucci, che con la sua simpatia ha saputo coinvolgere tutti i propri compagni di avventura.

Nella seconda partenza, regolarmente avvenuta alle ore 16.00, si sono sfidati i 79 rappresentanti delle categorie M3 ed M4. La corsa si infiammata nel corso del terzo giro, quando un manipolo di attaccanti ha preso margine sul gruppo inseguitore: le sorti del titolo tricolore si sono così decise in uno sprint ristretto, che ha premiato Roberto Fabris (CTF) nella M3 e Niki Giussani (Team Asnaghi Granfondo) nella M4. Hanno concluso la prova 48 atleti.

La squadra della rosa camuna ha festeggiato così il successo grazie al primato di Giussani, che nella categoria M4 è stato subito seguito da Alessio Tosato (Newsciclismo.com). Nella medesima categoria, bene anche Flavio Baggio (Newsciclismo.com), ottavo. Tra gli M3 si sono messi in evidenza Aldo Rocchi (Team Morotti), con il terzo posto, e Michele Mascheroni (System Cars) con il settimo.

Domenica 13 giugno hanno preso il via alle ore 8.00 le atlete delle categorie femminili, insieme agli atleti delle fasce M7 ed M8 maschili: per loro previste tre tornate sul selettivo percorso di gara, per un totale di 62 km. Dei 40 partenti solo 24 hanno concluso la prova. Martina Biolo (Kilometrozero) ha vestito la maglia di campionessa italiana della Categoria EWS, mentre la prima della categoria W1 è stata Chiara Ciuffini (Team Cingolani) ; tra le W2 il titolo tricolore è andato a Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) mentre la vittoria delle W3 è andata ad Antonella Incristi (Team Friuli for Ail). Il campione italiano della categoria M7 è stato invece Luigi Filippazzi (Kilometrozero) e nella fascia M8 ha vestito la maglia tricolore Bruno Borra (GSC Maleo).

La rappresentativa lombarda ha così portato a casa altri due titoli italiani, grazie ai successi della Biolo e di Borra, e si è aggiudicata anche un bel secondo posto nella fascia W3 con Olga Cappiello (Team De Rosa Santini).

Alle 10.30 invece è avvenuta la partenza dei 99 partecipanti delle categorie ELMT, M1 ed M2, che hanno ripetuto l’anello della manifestazione sommese per cinque volte, per complessivi 100 km. Al termine della prova solo 45 atleti hanno tagliato il traguardo: Andrea Miotto (Drali Zerosbatti), con una lunga fuga solitaria, si è aggiudicato la prova tricolore per gli M2, tra gli M1 invece si è laureato campione italiano Fabio Cremaschi (Team Morotti), infine tra ELMT la maglia tricolore è andata ad Alessio Ferraro Morey (US Vallese).

Non molta fortuna per la squadra della Lombardia con due forature e un altro problema meccanico per altrettanti rappresentanti della compagine, ma buone prove per Samuel Mazzucchelli (STM), quinto nella M2, Fabio Fadini (Team Morotti) e Nathan Pertica (Kilometrozero), rispettivamente quinto e nono tra gli M1, Diego Morzenti (Team Colpack Ballan) e Giacomo Basso (Team De Rosa Santini), settimo ed ottavo nella fascia ELMT.

La competizione tricolore si è così conclusa con tre titoli e due secondi posti per la rappresentativa lombarda, oltre a numerosi piazzamenti di rilievo.

Entrambe le giornate hanno visto la gradita presenza delle autorità locali e gli interventi del Consigliere Nazionale FCI, Gianantonio Crisafulli, e del Presidente del Settore Amatoriale e Cicloturistico Nazionale, Andrea Capelli. Il Comitato Regionale FCI Lombardia è stato rappresentato dai consiglieri Lucia Trevisan, che non ha voluto mancare alla cerimonia di premiazione femminile, e da Gianluca Londoni, sempre operativo sul campo di gara a supporto delle società organizzatrici.

Un grande ringraziamento per il coordinamento va al presidente del Consiglio Regionale lombardo, Stefano Pedrinazzi, e a tutti i membri della commissione amatoriale regionale che hanno dato il proprio contributo per la gestione della rappresentativa: Gen. Angelo Giacomino, Christian Coladangelo, Gianluca Piazzai, Alessandro Locatelli, Giuseppe Ravasio e Alessandro Breviario.

A System Cars la più sincera gratitudine per il grande aiuto nella realizzazione delle divise distintive della rappresentativa.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.