SEREGNO. UN SUCCESSO IL SECONDO APPUNTAMENTO SULLA PREVENZIONE CARDIOLOGICA

| 31 Gennaio 2020

E’ stato un successo il secondo appuntamento del convegno di prevenzione cardiologica e medico sportiva dedicato ai ciclisti, denominato “Usa la testa, pedala col cuore!”. Mercoledì 29 gennaio infatti la sala riunioni del Respace Biketeam Seregno, nell’omonima località della provincia di Monza-Brianza, è stata interamente occupata da numerosi appassionati del pedale, accorsi per l’interessante approfondimento sulla tutela della salute rivolto ai praticanti. Dopo l’introduzione del presidente del Comitato Provinciale FCI Monza-Brianza, Marino Valtorta, il saluto del vice presidente vicario del Comitato Regionale FCI Lombardia, Fabio Perego, e del presidente della commissione consiliare sport e politiche giovanili del comune di Seregno, Samuele Tagliabue, i relatori, Dott. Bernardo Cortese, primario della Cardiologia della Clinica San Carlo di Paderno Dugnano (Mi), e il Dott. Michele De Grandi, medico sportivo dello staff del team UAE Emirates, del team Bepink e della Pallacanestro Varese, hanno ribadito l’importanza della visita medico sportiva per il rilascio dell’idoneità agonistica, consigliandola a tutti gli appassionati praticanti, anche qualora questi ultimi non partecipino a gare. La visita medico sportiva per l’idoneità agonistica infatti è uno strumento di successo come primo screening e, se associata ad ulteriori approfondimenti come l’ecocardiografia, consigliabile a tutti i ciclisti almeno una volta nella vita, permette di individuare precocemente eventuali patologie cardiache. Preferibile, per tutti i pedalatori, eseguire il test da sforzo massimale al cicloergometro, e non con lo step test. E’ stata quindi sottolineata anche la necessità di porre attenzione alla propria salute nel tempo, senza considerare come “pratiche archiviate” gli ulteriori accertamenti richiesti a seguito di qualche anomalia riscontrata nella sede della visita medico sportiva, tornando ad eseguire periodicamente dei controlli sotto la guida di uno specialista. A fine serata è stata portata anche la testimonianza di L.S. che, dopo anni di idoneità per l’attività agonistica ricavata con step test, eseguendo un elettrocardiogramma da sforzo al cicloergometro è stata indirizzata verso ulteriori approfondimenti, in primis l’ecocardiogramma, che hanno poi svelato una patologica cardiaca rilevante, risolta prima con una terapia farmacologica e successivamente con un impianto permanente a salvaguardia della sua salute e della sua stessa vita. Il prossimo appuntamento con il convegno “Usa la testa, pedala col cuore” sarà martedì 17 marzo, a Fornovo San Giovanni (BG).

Categoria: News

I commenti sono chiusi.