Progetto Icaro e corsi di educazione stradale

| 19 Maggio 2015

foto progetto icaro

Si è concluso con successo nel casalasco il Progetto “Icaro” promosso dalla Polizia Stradale (Comando Provinciale di Cremona) e dalla FCI, operativa sul campo con la Scuola di Ciclismo Gioca in Bici Oglio Po, che si è distinta per impegno e fervore organizzativo. Sono state svolte sul delicato tema dell’educazione stradale in bicicletta lezioni sia teoriche sia pratiche, riservate agli studenti delle classi quinte della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Diotti di Vicobellignano e Vicomoscano, nel Comune di Casalmaggiore (CR).
A “salire in cattedra”, nel ruolo di docenti responsabili del modulo teorico del corso, sono stati gli agenti della Polizia Stradale Matteo Mennella e Carlo Ughè, che, con grande professionalità e straordinarie doti di comunicativa, hanno reso edotti i ragazzi delle principali norme del codice della strada e del significato dei segnali stradali, fornendo utilissimi consigli poi circa il corretto utilizzo del casco e dei giubbini catarifrangenti e sulla corretta manutenzione della bicicletta, con particolare riferimento al controllo di freni, fanali, pressione degli pneumatici e del campanello.
A coordinare invece il modulo pratico, le cui lezioni si sono svolte nel campo scuola di educazione stradale, sono stati i tecnici della Scuola di Ciclismo, Gianfranco Rossetti e Maurizio Vezzosi, che, coadiuvati dal Coordinatore Giovanile Lombardo, Silvia Epis, hanno spiegato ai ragazzi il corretto comportamento da tenere sempre in bicicletta, al fine di procedere in assoluta sicurezza.
Dopo la verifica dell’efficienza del mezzo meccanico, i ragazzi hanno effettuato esercizi di abilità e di controllo dell’equilibrio in bicicletta, come le svolte segnalate con la mano a destra e sinistra, che hanno permesso loro di sperimentare ed apprendere in concreto il comportamento corretto da adottare sulle strade aperte al traffico.
Al termine della giornata, i bambini hanno compilato dei test ed effettuato disegni, con i quali parteciperanno alla campagna sulla sicurezza stradale, ricevendo dagli agenti di Polizia Stradale coinvolti nel progetto la qualifica di “ausiliari del traffico” e degli utilissimi bracciali catarifrangenti.
Sempre in tema di sicurezza stradale poi, sono tuttora in corso di svolgimento degli interessanti percorsi formativi a Milano e a Lodi, dove, grazie alla passione e alla disponibilità di alcuni volontari e alla supervisione tecnica di Silvia Epis, si stanno conseguendo degli importantissimi risultati sul duplice piano formativo e promozionale.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.