PREMIAZIONI. A BERGAMO LA GRANDE FESTA DEL CICLISMO OROBICO 2022

| 4 Dicembre 2022

 Il Comitato Provinciale di Bergamo della Federazione Ciclistica Italiana ha organizzato ieri le consuete Premiazioni Giovanili Attività 2022 e Premiazioni dei Nostri Campioni Italiani, Europei e Mondiali.

L’evento si è svolto al Palaspirà di Spirano (Bergamo) e si è aperto con un sentito tributo alla memoria dello sfortunato Davide Rebellin, indimenticato campione investito e ucciso da un camion qualche giorno fa, mentre si allenava in sella alla sua bicicletta. Un pensiero introdotto dal presidente provinciale FCI Claudio Mologni che poi ha sottolineato l’importanza della sicurezza e del lavoro che la Federciclismo sta svolgendo per migliorare la situazione sulle strade italiane.

Poi è venuto il momento delle premiazioni e del tributo a quegli atleti che hanno tenuto alto il nome di Bergamo nel ciclismo.

Sul palco di Spirano si sono succeduti tutti i ragazzi che hanno fatto parte delle società affiliate al Comitato Provinciale di Bergamo categoria Giovanissimi, maschile e femminile, vincitori di titoli provinciali, specialità Gincana, Primi Sprint, Strada, MTB, Trial, BMX e tutti i ragazzi convocati al Trofeo Lombardia che hanno difeso i colori del Comitato di Bergamo; le società campioni provinciali, regionali e nazionali, tutti i campioni mondiali, europei, italiani che hanno difeso i colori delle società orobiche.

Tra le autorità intervenute il sindaco di Spirano Yuri Grasselli, l’ex sindaco e consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza di Regione Lombardia Giovanni Malanchini, l’assessore regionale Lara Magoni, i consiglieri nazionali FCI Serena Danesi e Chiara Teocchi, il presidente del Gruppo di Lavoro Revisione Statuto FCI Michele Gamba, il presidente del Comitato Regionale Lombardo FCI Stefano Pedrinazzi, il CT della Nazionale italiana femminile Paolo Sangalli, il presidente della Commissione Giudici di gara Daniele Balzi, il vicepresidente FCI Lombardia Christian Dagnoni, il consigliere regionale FCI Bruno Cometti, il direttore di corsa e collaboratrice del Comitato Mara Mologni, il presidente del Nuovo Consorzio Velodromo di Dalmine Beppe Dileo e il Comandante della Polizia Stradale di Bergamo Mirella Pontiggia e tutti i componenti del consiglio provinciale FCI.

Presenti anche gli ex professionisti Ivan QuarantaMarco MilesiGiovanni Fidanza e Gianluca Valoti, con il campione olimpico Simone Consonni, la sorella e campionessa del mondo su pista Chiara Consonni, e la campionessa paralimpica Claudia Cretti. Tutti hanno premiato i ragazzi che si sono susseguiti sul palco di Spirano.

In chiusura spazio ai premi speciali. Il primo è stato consegnato all’Amministrazione comunale di Spirano per la collaborazione fornita anche nell’organizzazione dell’evento.

Il Gc Almenno ha ricevuto il premio come società campione provinciale.

Il premio al direttore di corsa quest’anno è stato assegnato ad Angelo Maffioletti.

Premio Sicurezza alla Polizia Stradale di Bergamo rappresentata dal suo comandante Mirella Pontiggia.

Premio “Una vita per il ciclismo” ad Olivo Peracchi, storico presidente della Cicli Peracchi Sovere, e a Giuseppe Maffeis, storico presidente della Sc Cene.

Il premio per la “Divulgazione del ciclismo bergamasco” è stato consegnato a Marco Cangelli, giovane giornalista e collaboratore di diverse testate.

Per il “Costante impegno a favore dei giovanissimi” è stata premiata il giudice di gara Claudia Comi.

Il Trofeo Arlecchino, per l’impegno nella divulgazione dell’attività giovanile, è stato assegnato quest’anno alla Sc Gazzanighese.

Ultima premiazione, quella attesa, dei “Giovanissimi dell’anno”: applausi per Tommaso Belani (Gc Almenno) e Nina Marinini (Cicli Peracchi Sovere).

Ricordiamo che la cerimonia di premiazione è stata sostenuta dagli sponsor Rosti, che ha preparato uno zainetto personalizzato distribuito a tutti i premiati, da Massì Supermercati e da SE.AV.IM. a cui il Comitato FCI di Bergamo rivolge un grande ringraziamento come dice grazie a tutte le società e agli atleti.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.