PICCOLO LOMBARDIA. PARLA AUSTRALIANO CON STANNARD, MA CHE BRAVO BAGIOLI: SECONDO

| 7 Ott 2018

Era uno dei grandi favoriti della vigilia e non ha tradito le aspettative. L’australiano Robert Stannard ha vinto il 90° Piccolo Giro di Lombardia, classica del ciclismo internazionale per la categoria Under 23 corsa oggi ad Oggiono (Lecco). Secondo posto per il valtellinese Andrea Bagioli (Team Colpack) e terzo il francese Clement Champoussin (Chambery Cyclisme Formation). Un podio di altissimo livello, una corsa bellissima – baciata anche da una splendida giornata di sole e dalla presenza di un folto pubblico – e dunque un nuovo successo organizzativo per il Velo Club Oggiono del presidente Daniele Fumagalli.
Alla partenza si schierano 161 concorrenti, con diversi talenti del ciclismo mondiale. Dopo una serie di scaramucce iniziali, al chilometro 58 nasce la fuga di un terzetto composto da Yuri Colonna (Petroli Firenze Hopplà Maserati), Samuele Zoccarato (General Store) e Andrea Bartolozzi (Viris Vigevano), i quali guadagnano fino a 3’05” di vantaggio sul gruppo.

All’inizio della salita del Ghisallo i tre conservano ancora 1’10” di vantaggio sul plotone. Dopo le prime rampe allunga solitario al comando Zoccarato, ma anche lui viene ripreso dall’avanguardia del gruppo prima dello scollinamento. Al Gpm della Madonna del Ghisallo passa in prima posizione l’azzurro Samuele Battistella (Zalf-Fior), davanti ad Andrea Bagioli e terzo Clement Champoussin.
In discesa si forma un gruppetto di venti corridori al comando: Baldaccini, Dotti, Garavaglia, Verger, Pietrobon, Caiati, Huys, Schappi, Foss, Rivera, Pattyn, Van den Dool, Vereecken, Casarotto, Colombo, Sleen, Deprez, Vansevenant, Geniets e Van Gils.
La corsa si accende sulla salita di Villa Vergano col forcing imposto dal francese Champoussin che porta via con sé anche Stannard, Bagioli e Battistella. Al km 160 rientrano davanti anche Andrea Cacciotti (Petroli Firenze), Nicolas Prodhomme (Chambery), Stefan De Bod (Dimension Data), Simone Zandomeneghi (Iseo Serrature), Mauri Vansevenant (EFC L&R Vulsteke), Gordian Banzer (Akros). Sfortunato l’italiano Battistella fermato da una foratura. Restano in nove a giocarsi la vittoria allo sprint con Stannard che non lascia scampo ai suoi avversari e conquista una delle vittorie più belle della sua giovane carriera.
Questa sera alle 22,45 Raisport dedichera una sintesi di 45 minuti al Piccolo Lombardia. Una replica andrà in onda, sempre su Raisport, martedì 9 ottobre alle 17,30.

Ordine d’arrivo
km.174 in 4h 03’40 media/h 43.018

1 STANNARD Robert Aus – Mitchelton BikeExchange

2 BAGIOLI Andrea Team Colpack

3 CHAMPOUSSIN Clement Fra – Chambery Formation Cyclisme

4 PRODHOMME Nicolas Fra – Chambery Formation Cyclisme

5 VANSENVENANT Mauri Bel – EFC Expo L&R Vulsteke

6 CACCIOTTI Andrea Petroli Firenze Maserati Hopplà

7 ZANDOMENEGHI Simone Iseo Serrature Rime Carnovali

8 DE BOD Stefan Rsa – Dimension Data for Qhubeka

9 BANZER Gordian Sui – Akros Rener

10 FOSS Tobias Svendsen Nor – Uno-X Norwegian Development Team 1’16”

11 NEUHAUSER Marcel Aut – Tirol Cycling Team 1’23”

12 SOBRERO Matteo Dimension Data for Qhubeka

13 LEKNESSUND Andreas Nor – Uno-X Norwegian Development Team

14 DEPREZ Tuur Bel – VL Technics Experza

15 CAIATI Aldo Zalf Euromobil Désirée Fior

16 DEBONS Antoine Sui – IAM Excelsior 1’30”

17 BATTISTELLA Samuele Zalf Euromobil Désirée Fior 1’55”

18 PATTYN Jeroen Bel – VL Technics Experza 2’11”

19 COLLEONI Kevin Biesse Carrera Gavardo

20 DOUBLE Paul Gbr – Zappi’s Racing Team

Categoria: News

I commenti sono chiusi.