MONDIALI PISTA. Nel quartetto iridato delle meraviglie c’è la lombarda CHIARA CONSONNI

| 21 Luglio 2016

Il quartetto azzurro delle meraviglie è campione del mondo! Vendicata alla grande Astana, con le azzurre che hanno corso fin dall’inizio praticamente in tre, Elisa Balsamo, Letizia Paternoster e Chiara Consonni perché Martina Stefani, caduta nelle semifinali, si è staccata quasi subito dopo aver dato generosamente il suo contributo nei primi giri. La dea bendata è stata in questo caso equanime, perché anche il trenino della Neo Zelanda ha perso un vagone causa del deragliamento in curva di un’atleta. Perciò finale tre contro tre, con le azzurrine che hanno quasi raggiunto le rivali in un crescendo irresistibile. Ottimo anche il 4’31”157 ottenuto nelle condizioni sopra descritte.

 

Le azzurrine, aggiungono così il titolo iridato a quello europeo vinto a Montichiari con tanto di record mondiale (4’29”234). Dopo il miglior tempo in qualifica segnato nella giornata di apertura della rassegna iridata (4’33”129) che le ha proiettate direttamente alle semifinali, hanno superato il turno ancora con il miglior tempo (4’34”) contro il Canada nonostante la caduta di Matina Stefani. Ottimo poi il 4’31”157 ottenuto nelle condizioni sopra descritte nella finalissima.

La medaglia di bronzo va alla Francia, che ha raggiunto il Canada. Seguono Gran Bretagna, Polonia. Australia.
In precedenza, nei 500 metri contro il tempo il 10° posto di Martina Fidanza e il 14° di Gloria Manzoni vanno misurati alla luce del quoziente tecnico di questa specialità esaltato dal record mondiale della vincitrice. La tedesca Sophie Pauline Grabosch si è imposta in 34”023 demolendo il suo precedente limite di 34”657. Argento alla cinese Yufang Guo in 34”571, bronzo alla coreana Soohyun Kim in 34”710.

Il miglioramento di entrambe le azzurre rispetto al recente europeo è netto. Ad Aigle Fidanza ha ottenuto 35”661 contro il 36”070 che le era valso il sesto posto a Montichiari. Tra le atlete europee presenti al mondiale è quarta. Gloria Manzoni ha corso in 35”996, tra le europee è settima. Messe insieme le due azzurrine danno il meglio: la medaglia d’argento nella velocità olimpica guadagnata ieri.

 

comunicato stampa

IRIDATE AIGLE

Categoria: News

I commenti sono chiusi.