LUNIGIANA. VALOTI: “LA SQUADRA HA CORSO BENE, MA SENZA L’INCIDENTE GUALDI SAREBBE SALITO SUL PODIO”

| 6 Settembre 2022

Con Simone Gualdi, quarto nella classifica generale, la rappresentativa della Lombardia esce a testa alta dal Giro della Lunigiana internazionale a tappe per la categoria Juniores. Quarto assoluto, maglia bianca della speciale classifica dei Giovani, e primo corridore italiano, Gualdi è stata la gradita sorpresa del responsabile regionale Paolo Valoti.
“Ha adottato una tattica molto semplice: ha cercato di partire forte e di arriva fino in fondo, così è uscita una gran bella prestazione. Ma se non fosse stato per quel guasto meccanico a 800 metri dall’arrivo nella tappa di Fivizzano, Gualdi sarebbe salito sul podio assieme al vincitore Morgado”.

Cos’è successo?
“Gli si è scollato il tubolare ed è anche caduto. In quel momento era alla ruota di Morgado e degli altri uomini di classifica e il suo piazzamento sarebbe stato di gran lunga migliore del 19simo posto. Tenendo poi in considerazione che Simone occupava provvisoriamente il secondo posto della classifica generale. Un vero peccato avrebbe meritato un finale migliore”.

La rappresentativa lombarda è stata apprezzata da tanti tifosi perchè ha affrontato il “Lunigiana” con grande determinazione e impegno come spiega Valoti:
“Tutti i ragazzi hanno corso sempre all’attacco, è accaduto per Alari nella prima tappa con una fuga di 40 km, con il tricolore Belletta, Nespoli e Vesco tutti in crescendo nelle due ultime tappe in cui hanno caratterizzato gran parte delle fasi finali. Un pò meno in evidenza Casalini dal quale sinceramente mi aspettavo qualcosa di più”.

Chiaro che l’incidente accaduto a Gualdi ha penalizzato il risultato finale, ma la squadra è andata forte ed è riuscita a interpretare bene una manifestazione difficile e di altissimo contenuto tecnico-agonistico.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.