DILETTANTI. PARLA VENETO IL TROFEO CITTA’ DI BRESCIA: VINCE MASOTTO SU ZURLO

| 14 Luglio 2021

Splendida doppietta per la Zalf Euromobil Désirée Fior al 57° Trofeo Città di Brescia – Memorial Rino Fiori, spettacolare manifestazione in notturna riservata alla categoria Elite e Under 23, organizzata dal Gs Città di Brescia del presidente Fermo Fiori. Arrivo in parata e vittoria del veronese Giulio Masotto davanti al compagno di squadra vicentino Matteo Zurlo.

Terzo posto per Cristian Rocchetta (General Store) che ha regolato lo sprint del primo drappello inseguitore. Tutti e tre hanno fatto parte della fuga di 14 uomini che ha dominato la serata e dalla quale, poi, sono emersi i due ragazzi Zalf che hanno firmato il trionfo.

Alla partenza dal Castello di Brescia si presentano 164 concorrenti in rappresentanza del meglio della categoria Elite e Under 23. Un violento temporale battezza gli istanti immediatamente precedenti il via la gara che poi, però, fortunatamente, è graziata dal meteo. A dare il via alla competizione, insieme al presidente Fermo Fiori, ci sono anche l’assessore del Comune di Brescia Fabio Capra e l’ex professionista bresciana Simona Frapporti.

La sfida si svolge sul collaudatissimo circuito del Castello di Brescia, 5,8 km da ripetere 21 volte (121,800 km). Per vedere la prima azione degna di nota bisogna aspettare tre giri. Evadono quattordici corridori dal gruppo. Sono Michele Corradini (Viris Vigevano), Walter Calzoni (Gallina Ecotek Colosio), Giulio MasottoFederico GuzzoStefano Gandin e Matteo Zurlo (Zalf-Fior), Valter Ghigino e Gregorio Ferri (Petroli Firenze Hopplà), Cristian Rocchetta e Matteo Baseggio (General Store), Samuele Zambelli (Iseo Rime Carnovali), Luca Colnaghi e Davide Colnaghi (Trevigiani Campana Imballaggi) e Davide De Pretto (Beltrami TSA Tre Colli).

Tra i quattordici battistrada l’accordo è ottimo, il gruppo non reagisce e guadagnano immediatamente una quarantina di secondi. Il loro vantaggio massimo è di 1’27” a 9 giri dalla conclusione.

Negli ultimi sei giri il gruppo ha una reazione importante e riduce il gap di nuovo ad una cinquantina di secondi.

A 13 chilometri e mezzo dalla conclusione, si rompe l’intesa tra i componenti il drappello battistrada. Allora provano ad allungare Matteo Zurlo, Gregorio Ferri e Luca Colnaghi, ma al passaggio sotto il traguardo sono stati praticamente ripresi. Il gruppo passa ai meno due con un ritardo di 32 secondi.

Allora ci prova Giulio Masotto, poco dopo raggiunto dal compagno di squadra Matteo Zurlo. I due passano al suono della campana con 20 secondi di vantaggio sugli altri superstiti della fuga, mentre il resto del gruppo transita a 42 secondi di ritardo.

L’ultima tornata è una cavalcata trionfale verso il traguardo dove i due zalfini giungono in parata tra due ali di folla che applaude alla loro bellissima impresa.

Per Giulio Masotto è la seconda vittoria della stagione. Queste le sue parole: “Gara stupenda, organizzata benissimo, pubblico spettacolare come non si vedeva da tempo e sono molto contento di essere riuscito a vincere questa corsa così bella e importante. Spero sia una vittoria di buon auspicio per il mio futuro”.

ORDINE D’ARRIVO:

1 Giulio Masotto (Zalf Euromobil Désirée Fior) km 118,5 in 2h50’42” media 41,652 km/h

2 Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Désirée Fior)

3 Cristian Rocchetta (General Store – Essegibi – F.lli Curia) a 18”

4 Samuele Zambelli (Iseo Rime Carnovali)

5 Stefano Gandin (Zalf Euromobil Désirée Fior)

6 Walter Calzoni (Gallina Ecotek Colosio)

7 Luca Colnaghi (Uc Trevigiani Campana Imballaggi)

8 Marco Murgano (Petroli Firenze – Hopplà – Don Camillo)

9 Michele Corradini (Viris Vigevano)

10 Davide De Pretto (Beltrami TSA Tre Colli)

Categoria: News

I commenti sono chiusi.