DILETTANTI. A PARABIAGO GIOVANNI LONARDI FA SUA LA TARGA LIBERO FERRARIO, GARAVAGLIA CAMPIONE UNIVERSITARIO

| 11 settembre 2018

Un vincitore dal futuro luminoso davanti a se per l’84° Targa d’Oro Libero Ferrario, magistralmente organizzata dall’omonimo team, con in cabina di regia il mitico Paolo Nebuloni.

Oltre un centinaio di atleti si allineano ai nastri di partenza in una calda giornata nell’Altomilanese, e proprio il meteo oltre all’elevato livello della contesa, genera un arrivo selezionato a dispetto del tracciato privo di asperità.

Dopo poche pedalate se ne vanno in cinque: Gianluca Milani e Leonardo Marchiori della Zalf, Samuele Zambelli e Stefano Corti della Iseo Serrature ed il veloce Gianmarco Begnoni della Viris Vigevano.

I cinque raggiungono un vantaggio massimo di oltre due minuti, ma a una quarantina di chilometri dall’arrivo, vengono raggiunti da gruppo che poco dopo andrà in mille frantumi.

Dalla bagarre decisiva emergono dieci atleti che andranno a giocarsi la vittoria che al colpo di reni andrà a Giovanni Lonardi, diretto dall’ex professionista Gianni Faresin, prossimo professionista con la Nippo Vini Fantini.

Lonardi precede all’arrivo Matteo Furlan (Iseo Rime) ed il compagno di colori Gregorio Ferri. Giacomo Garavaglia (Petroli Firenze) si aggiudica il titolo di Campione Regionale del CUSI (Centro Universitario Sportivo Italiano).

Va così in archivio un’altra collaborazione fra il Settore Amatoriale del Comitato Regionale Lombardo ed il settore giovanile-agonistico.

Un grande grazie va alla Libero Ferrario per l’impegno organizzativo che durante la stagione vede impegnata la società Blu-Arancio nella gara del settore amatoriale e nella targa d’Oro Libero Ferrario.


 

 

Categoria: News

I commenti sono chiusi.