AMATORI. RONCOLA E PASSO GAVIA ESALTANO IL TROFEO DELLO SCALATORE

| 29 Luglio 2021

 L’ultimo fine settimana di Luglio è stato interamente dedicato dalla Struttura Amatoriale della Federciclismo Lombardia alle prove del Trofeo dello Scalatore, grazie alla preziosa collaborazione del Team Moretti e dall’Adamello Free Bike, che hanno organizzato una due giorni in alta quota che ha gratificato gli specialisti delle scalate.

Si è iniziato Sabato 25 Luglio con l’ormai classica scalata a Roncola (BG) nella Bergamasca, con partenza da Almenno San Bartolomeo, a cura del Team Moretti del vulcanico Luciano e dei suoi preziosi collaboratori, fra i quali spicca l’onnipresente Team Breviario, sempre in appoggio a chi si cimenta nella realizzazione di manifestazioni amatoriali che hanno così voluto onorare la memoria di Bruno Pievani grazie anche ai famigliari che ricordano così il loro caro.

L’arcigna salita di circa 8 chilometri ha ben presto selezionato i partecipanti mettendo in luce i più forti e preparati nel difficile esercizio.

Vincitore assoluto è risultato essere  Daniel Pellegrinelli (Seven Club), un EliteMaster che ha preceduto al traguardo Simone Capelli (Lundici Sarco) primo fra i Master 1.

Le altre categorie sono state appannaggio di Cristian Frusca (Flandres Sportland) nei Master 2, di Andrea Algeri (Lundici Sarco) nei Master 3, di Sandro Caravona (Team Colpack Master) nei Master 4, di Luigi Tarchini (Teambike Almè) nei Master 5, di Mauro Di Maio (Trabattoni) nei Master 6, di Angelo Pesenti Compagnoni (Izata) nei Master 7, di Lorenzo Ghirardelli (MR Bike) nei Master 8 e di Katia Mennea (Giuliano Barcella) fra le atlete del gentil sesso.

La prova Orobica assegnava anche i titoli provinciali della montagna che sono andati a Jacopo Bonacorsi (Team Morotti) fra gli EliteMaster, a Simone Capelli (Lundici Sarco) fra i Master 1, a Marco Rota (Lundici Sarco) nei Master 2, ad Andrea Algeri (Lundici Sarco) nei Master 3, a Sandro Caravona (Team Colpack Master) nei Master 4, a Luigi Tarchini (Teambike Almè) nei Master 5, a Francesco Savoldi (Becycle Team) nei Master 6, a Davide Cortesi (Città di Treviglio) nei Master 7, a Lorenzo Ghirardelli (MR Bike) nei Master 8 e di Sonia Opi (Vanotti Cycle Team) fra le donne.

Il weekend è poi terminato con la scalata ad una delle montagne che hanno fatto la storia del Giro d’Italia e quindi del ciclismo in generale: il Passo Gavia.

A cura di Adamello Free Bike coordinata da Matteo Pancheri, è così andata in scena Gavia Bike Day, una giornata che ha visto l’accesso al Passo Gavia dei soli ciclisti agonisti in gara e semplici appassionati, che per una giornata hanno potuto pedalare sulle arcigne rampe che hanno deciso le sorti di più di un Giro d’Italia, senza il “disturbo” delle auto, se non quelle strettamente necessarie ad una competizione agonistica.

Vincitore assoluto con un tempo di assoluto valore è stato il pluri Tricolore della specialità Stefano Bonanomi (Team MP Filtri) un Master 1 che in 58’03” ha preceduto ai 2652 Mt di Passo Gavia di soli 8″ Alessandro Sogne (Carina Brau) che si è cossì aggiudicato la prestigiosa vittoria fra gli EliteMaster.

Nelle altre categorie la vittoria sulla mitica cima è andata a Michele Moroni (AC Postalesio) fra i Master 2, a Nicola Boneti (La recastello Cicli Due Erre) fra i Master 3, a Diego Fenaroli (Isolpi Racing Team) fra i Master 4, a Massimo Campana (Top Team Race ASD) fra i Master 5, a Mauro Di Maio (Trabattoni) fra i Master 6, a Paolo Bianchi (Varzi ASD) fra i Master 7, a Lorenzo Ghirardelli (Mr Bike) fra i Master 8 e a Martina Trevisiol (ASD Eurobike) fra le ragazze, autrice di una prova superlativa che l’ha vista tagliare il traguardo in 1h11’49”.

Il trofeo dello scalatore prosegue ora con la prova in programma il giorno 28 Agosto a San Giovanni Bianco in Valle Brembana (BG), dove il consigliere Regionale FCI Gianluca Londoni ricorderà i genitori grandi appassionati di ciclismo, in uno scenario da cartolina che vedrà gli atleti partire dal Palasport di San Giovanni Bianco ed arrivare dopo undici chilometri di salita in località Trinità, passando per San Pietro d’Orzio e San Gallo.

Il giorno successivo l’attività Federciclismo Lombardia proseguirà ad Almenno S. Bartolomeo (BG) con l’ennesima gara abbinata al settore giovanile: al mattino gareggeranno gli atleti Master, ed al pomeriggio i ragazzi delle categorie Esordienti 1° e 2° anno, per un’altra giornata all’insegna della sinergia fra settori, che darà così modo agli atleti amatoriali, con la loro presenza, di supportare concretamente una manifestazione giovanile.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.