AMATORI. RONCOLA E PASSO GAVIA, DOVE OSANO GLI SCALATORI

| 25 Luglio 2022

Weekend dedicato alle grandi salite quello appena passato per gli scalatori Lombardi, con le scalate a Roncola sulle Prealpi Orobiche e al mitico Passo Gavia, teatro di sfide epiche durante i vari Giri d’Italia che hanno scalato l’arcigna vetta fra le provincie di Brescia e Sondrio.

Si è iniziato sabato 23 Luglio con l’ormai classica scalata a Roncola, palestra di allenamento dei grandi Campioni nati in terra Orobica e non solo, proposta dal Team Moretti di patron Luciano sempre presente in campo organizzativo.

Vincitore assoluto al culmine degli otto chilometri di dura scalata è risultato essere l’EliteMaster Mattia Gaffuri ( Swatt Club) che si è imposto davanti al Master 1  Stefano Bonanomi ( Team MP Filtri) vincitore di categoria e al Master 1 Simone Capelli (Lundici Sarco), ed è stato autore di una prova maiuscola che l’ha portato a scalare la dura salita Orobica in un tempo inferiore a quello fatto registrare dal fior fiore dei Professionisti attuali durante l’ultimo Giro di Lombardia.

Mattia ha un recente passato agonistico forse concluso troppo presto, e forse è meritevole di una seconda chance con alcuni piccoli aggiustamenti, la prestazione di Almenno certifica che le potenzialità ci sono tutte!

Nelle varie categorie la vittoria è andata a

Mattia Gaffuri ( Swatt Club) negli EliteMaster

Stefano Bonanomi (Team MP Filtri) nei Master 1

Cristian Frusca (Flandres Love Sportland) nei Master 2

Alessio Curnis ( Team Morotti) nei Master 3

Isidoro Panarese (Team Breviario) nei Master 4

Marco Stoppa (Veloplus) nei Master 5

Paolo Previtali (Team Breviario) nei Master 6

Michele Niglia (Ex3motrue Racing) nei Master 7

Lorenzo Ghirardelli (Mr Bike) nei Master 8

Sonia Opi (Team Bike Almè) fra le ragazze

Un grande ringraziamento va a Luciano Moretti, a tutto il suo team ed ai volontari che hanno operato durante la manifestazione, al direttore di corsa Angelo Maffioletti come sempre perno delle manifestazioni in terra Orobica, al Presidente di giuria Elena Merelli e al giudice d’arrivo il sempre presente Paolo Treachi.

Poche ore dopo gli scalatori Lombardi si sono dati appuntamento a Ponte di Legno dove Matteo Pancheri e la sua Adamello Free Bike hanno riproposto ancora una volta una giornata dedicata al mito Gavia dando così agli atleti la possibilità di misurarsi col Gigante in una giornata tutta dedicata alla bicicletta.

Dominatore ai 2618 mt della vetta è stato il Campione Italiano EliteMaster Michael Spoegler  (ASC Sarntal Raffeinsen Rad) che si è imposto davanti ad Alessandro Sogne ( UnterBrao Cafè) e al Master 2 Andrea Acquistapace ( AC Postalesio) che si aggiudica così la vittoria di categoria.

Nelle varie categorie la vittoria è andata a

Michael Spoegler  (ASC Sarntal Raffeinsen Rad) negli EliteMaster

Alberto Rodigari (Alta Valtellina Bike) nei Master 1

Andrea Acquistapace ( AC Postalesio) nei Master 2

Roberto Massa (Cicli Bettoni) nei Master 3

Iacopo Bettoni (Giangi’s Team Free Bike Erbusco) nei Master 4

Massimo Campana (Top Team Race ASD) nei Master 5

Luca Franzoni (Team Boario) nei Master 6

Michele Niglia (Ex3motrue) nei Master 7

Lorenzo Ghirardelli (Mr Bike) nei Master 8

Sofia Salvadori (Team Bike Gavardo) fra EliteWoman

Emanuela Vola (System Cars-Coedil) fra Woman 1

Katia Mennea (Giuliano Barcella) fra Woman 2

Elena Pancari (Team Loda) fra Woman 3

Anche per la manifestazione Camuna un grande ringraziamento da parte del Comitato Regionale e della Struttura Amatoriale va al promotore Matteo Pancheri, a tutta la sua società, ai volontari, al Direttore di Corsa Todi Dema e al collegio di giuria composto dal Presidente  Pierantonio Volpari e dal giudice di arrivo Francesco Smecca che hanno permesso la realizzazione di una magnifica giornata di ciclismo amatoriale.

Le due prove facevano parte del Trofeo dello Scalatore che proseguirà sabato 30 Luglio con la prova di Nembro (BG) ad opera del Team Morotti, e a fine Agosto con la classica prova Brembana in programma a San Giovanni Bianco dove avrà luogo il 7° Trofeo Mamma e papà Londoni, valevole anche come terza tappa del Giro di Lombardia-System Cars oltre che settima prova del Trofeo dello Scalatore.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.