AMATORI. ALMENNO APPLAUDE PELLEGRINELLI E I GIOVANI ESORDIENTI CACCIAMALI E FRANCESCHINI

| 4 Luglio 2022

Grande giornata dedicata al ciclismo quella che si è vissuta ad Almenno San Bartolomeo all’imbocco della Val Imagna, ridente vallata Bergamasca, con lo sguardo rivolto a Roncola, avanposto delle Prealpi Orobiche.

Il Team Bike Avengers di Massimo Ceracini coadiuvato da tutto il gruppo Orobico, ha riproposto una giornata di ciclismo come già nel 2021 dove accanto agli atleti maturi della categoria Master hanno gareggiato i giovani Esordienti, su di un percorso vallonato che ha messo in evidenza i migliori, nel solco della politica intrapresa dalla Struttura Amatoriale e dal Comitato Regionale Lombardo della Federciclismo che alle gare amatoriali da un paio d’anni abbina quelle giovanili per una sinergia che porta ad un incremento di manifestazioni in ambedue i settori.

Di prima mattina si avviano gli atleti Master più maturi: il successo assoluto va al Master 5   Luca Magagnin ( Veloplus) che precede al traguardo Marco Stoppa ( Veloplus ) e Gianluca Londoni ( System Cars) vincitore fra i Master 6.

Nell’altra categoria in gara la vittoria va a Ferrante Galmozzi ( System Cars) nei Master 7/8/Donne .

Partono poi i Master più giovani che danno vita ad una competizione agonisticamente rilevante, con medie degne di gare dilettantistiche: la vittoria va all’EliteMaster Daniel Pellegrinelli ( Seven Club ) che precede Giulio Magri ( Team Colpak Ballan) vincitore fra i Master 3 e Glauco Maggi ( Team Morotti).

Nelle rimanenti categorie al via il successo arride a  Stefano Cattaneo ( Induno Olona) nei Master 2,  e a Alberto Tota ( System Cars ) nei Master 4.

La gara Bergamasca era valida come seconda tappa dell’11° Giro di Lombardia-System Cars, challenge in più prove che vedrà la sua conclusione ad Ottobre in quel di Gorgonzola (MI), e per la Supercombinata-System Cars che a fine stagione premierà gli atleti più continui e polivalenti.

Terminata la contesa riservata ai padri, a sfidarsi sul nervoso tracciato disegnato da Ceracini & c. sono stati quelli che potrebbero essere, e in qualche caso sono, i figli degli atleti che si sono dati battaglia alla mattina.

Fra gli esordienti del 1° anno la vitoria è andata al termine di una volata a ranghi compatti a Cristiano Cacciamali ( Rodengo Saiano) che ha preceduto Lorenzo Gusmini( Gazzanighese)  e Lorenzo Invernizzi ( Team Serio).

La gara degli Esordienti secondo anno è stata invece conquistata da Giulio Franceschini ( GS Ronco) su  Ruben Ferrari ( Romanese)  e su  Nicolò Franchina ( Gazzanighese) che ha regolato il gruppo all’inseguimento dei due dominatori della manifestazione, dopo numerosi attacchi che hanno portato alla volata finale fra i primi due classificati.

Un grande ringraziamento per la grande manifestazione organizzata va a Massimo Ceracini, a tutto il gruppo della Bike Avengers, a tutti i volontari che per tutto il giorno hanno prestato servizio nei vari ruoli, ai direttori di corsa Jochen Trapletti  e Mauro Zinetti,  ai presidenti di giuria Robi Rottigni per la gara Master e Moreno Locatelli per gli esordienti, ai giudici di arrivo Paolo Treachi per i Master e Alessandra Bonandrini per gli esordienti e al componente di giuria Antonino Maniscalco, oltre ai Componenti della Struttura Amatoriale sempre presenti in supporto degli organizzatori.

Per quanto riguarda il Settore Amatoriale targato Federciclismo la palla passa ora alla sfida Tricolore riservata ai camosci in programma Domenica 10 Luglio a Berzo Inferiore (BS), dove il componente della Commmisione Amatoriale Fabio Fabiani con il suo collaudato ed affiatato gruppo del Valgrigna Cycling Team proporrà la scalata al Passo Crocedomini per una manifestazione dall’alto contenuto tecnico e dal contesto unico nel suo genere.

Per l’occasione il Comitato Regionale su sollecitazione degli atleti stessi, ha deliberato la formazione di una Rappresentativa ufficiale, nel solco di quanto fatto a metà Giugno in occasione dei Campionati Italiani su strada, che parteciperà in maglia “Lombardia” alla gara Camuna.

Verranno chiamati a rappresentare la regione leader in Italia in campo amatoriale ed agonistico alcuni degli atleti già convocati per la prova su strada, a titolo di ringraziamento per l’impegno profuso in terra Marchigiana, con la speranza di conquistare qualche maglia tricolore ed onorare così ancora meglio l’impegno organizzativo della società di Fabiani.

Categoria: News

I commenti sono chiusi.